Home
  • CORONAVIRUS
  • Come segnalare i contatti conviventi e i contatti stretti (non conviventi) di una persona positiva al Covid

Sei risultato positivo al Covid?

Compila la scheda online per comunicare i dati necessari all’Ausl per l’invio delle certificazioni e delle successive comunicazioni

Se hai eseguito un tampone presso l'Ausl, in una farmacia o in un laboratorio privato autorizzato e l'esito è POSITIVO (target rilevato, cioè hai contratto il Covid) devi porti immediatamente in isolamento seguendo le raccomandazioni per l'isolamento e compilare il form accessibile in questa pagina (inserendo il codice personale che ti è stato comunicato dall'Ausl per SMS).

 

Solo dopo che avrai compilato il form, l’Ausl di Modena potrà inviare:

>> alla persona positiva:
- la certificazione di inizio dell’isolamento (solo alla persona positiva);
- l’SMS di “sorveglianza passiva”: quotidianamente viene inviato un SMS con il link ad una pagina web personale e riservata in cui compilare le proprie condizioni di salute (presenza o assenza di sintomi);
- la convocazione per eseguire il tampone di controllo;
- la successiva notifica di fine isolamento.

Si ricorda che le certificazioni di inizio e fine isolamento sono necessarie:
- al medico di famiglia per predisporre le certificazioni di malattia INPS;
- alla scuola per l’attivazione della DAD.

>> ai relativi contatti stretti:
- la comunicazione di autosorveglianza 

 

Attenzione!
Gli indirizzi e-mail e i recapiti cellulare che inserirai nel form verranno utilizzati dall’Ausl per le comunicazioni sopra indicate.
Presta la massima attenzione alla corretta compilazione dei dati.

 
  1. CLICCA QUI PER COMPILARE IL FORM

 

Tutte le informazioni sulle tempistiche di isolamento e sulle misure di autosorveglianza sono disponibili alla pagina dedicata

 

Chi sono i "contatti stretti" (o ad “alto rischio”) di una persona positiva al Covid?

I "contatti stretti” di una persona positiva al Covid sono: 

  1. i conviventi, ovvero le persone che vivono nella stessa abitazione della persona positiva
  2. tutte le persone che hanno avuto un contatto stretto con la persona positiva dalle 48 ore precedenti l'inizio dei tuoi sintomi o, se sei asintomatico, dalle 48 ore prima dell'esecuzione del tampone. Più nello specifico queste persone hanno:

- avuto un contatto fisico diretto (es. stretta di mano) con la persona risultata positiva al Covid
- avuto un contatto diretto non protetto con le secrezioni della persona risultata positiva al Covid (es. toccare a mani nude un fazzoletto di carta usato della persona positiva)
- avuto un contatto diretto (es. faccia a faccia) con la persona risultata positiva al Covid, cioè a meno di 2 metri l'uno dall'altra per almeno 15 minuti e senza mascherina (es. in occasione di pranzi, riunione familiari, ritrovo con amici ecc...)
- avuto una permanenza in un ambiente chiuso (es. in un aula, sala riunioni, sala d'attesa, ufficio ecc...) senza mascherina per almeno 15 minuti con la persona risultata positiva al Covid
- viaggiato in treno, aereo, autobus o qualsiasi altro mezzo di trasporto entro 2 posti in qualsiasi direzione (cioè affiancati, o uno di fronte all'altro ecc..) rispetto alla persona risultata positiva al Covid

 

> Se una persona ha dei sintomi suggestivi da Covid e sa di essere stata a contatto con un soggetto risultato positivo al virus, non deve recarsi in ospedale, pronto soccorso o in ambulatorio medico ma telefonare
- al proprio medicina generale/pediatra di libera scelta;
- alla guardia medica (dalle 10.00 del giorno prefestivo alle 8.00 del giorno successivo a quello festivo e dalle 20.00 alle 8.00 di tutti i giorni feriali);
- al 118 solo in caso di emergenze.

> Se una persona è stata in contatto con un soggetto risultato positivo al Covid e non manifesta alcun sintomo suggestivo, è invitata ad utilizzare tutte le misure di precauzione attenendosi al regime di autosorveglianza.

Ulteriori informazioni disponibili su www.ausl.mo.it/tracciamento-casi-covid

Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2022