Home

Condividi

Punto Prelievi di Pavullo, via all’attività nella nuova sede

Prime prestazioni stamattina nei nuovi locali in Galleria Aldo Moro: spazi più ampi e confortevoli per operatori e cittadini

Prima mattina di lavoro nella nuova sede per il Punto Prelievi di Pavullo, trasferitosi in Galleria Aldo Moro 23 presso il centro La Campanella, dove già hanno sede altri servizi Ausl. Grazie all’ampiezza dei locali sarà possibile incrementare in modo significativo l’attività di prelievo: la sala d’attesa e l’area con i box prelievo assicurano maggior comfort e standard di sicurezza adeguati alle normative anti-Covid.

 

Resta necessaria la prenotazione per accedere al Punto Prelievi, in tutti i casi (prelievi, esami urgenti, consegna campioni biologici) ad eccezione dei prelievi per TAO (Terapia anticoagulante orale) e della consegna della provetta con il campione di feci per lo screening del colon-retto.

Il trasferimento nella nuova sede permette di superare la soluzione provvisoria individuata a fine febbraio scorso, quando si era reso necessario liberare con urgenza gli spazi del Punto prelievi dell’Ospedale di Pavullo, per metterli al servizio dei percorsi dedicati in Pronto Soccorso previsti dai protocolli per l’accoglienza di pazienti con sintomi compatibili con un’infezione da coronavirus.

 
 

“È stato un ottimo risultato – dichiara il Direttore del Distretto di Pavullo Carlo Serantoni conseguito con l’attiva collaborazione di tutti i Servizi aziendali, operativi e tecnici, della stessa proprietà dei locali e dei Servizi comunali. Tutti hanno compreso la necessità di accelerare opere e pratiche per raggiungere il risultato prima che l’arrivo dell’inverno rendesse poco fruibile la precedente sede. Il Servizio prelievi tornerà in tempi brevi ad assicurare l’efficienza del periodo pre-Covid”.

“La necessità di collocare il Punto Prelievi in altra sede era molto sentita dai cittadini di Pavullo e di tutto il Distretto – aggiunge il Sindaco di Pavullo Luciano Biolchini –. Ringrazio perciò l’AUSL e tutti coloro che hanno collaborato al raggiungimento di questo risultato che, accanto alla facile fruibilità dei locali da parte dell’utenza, garantisce spazi più che adeguati per la sicurezza ed efficienza del servizio”.

 
 

[11 novembre 2020]

Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2020