Home
  • n. 28 - Settembre 2021 - Mobilità attiva
 
Immagine della testata della newsletter epidemiologica Modena in Salute del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Azienda USL di Modena

Newsletter epidemiologica n.28 - Ottobre 2021
A cura del Servizio Epidemiologia e Comunicazione del rischio
Dipartimento di Sanità Pubblica AUSL Modena

 

La mobilità attiva in provincia di Modena

Sommario:

  1. Spostamenti abituali in bicicletta
  2. Spostamenti abituali a piedi
  3. Quantità raccomandate dall'OMS
  4. Uso della bicicletta
  5. Tragitti a piedi
  6. Giorni della settimana
  7. Minuti al giorno
  8. Decessi evitati
  9. Risparmio CO2
 

Ha collaborato alla realizzazione di questo numero il Servizio Epidemiologia e Comunicazione del rischio

La newsletter contiene grafici e tabelle che potrebbero non essere correttamente visualizzati se il programma di posta elettronica non carica le immagini. In questo caso, si consiglia di consultare la versione online. Possono essere inoltre consultate tutte le edizioni precedenti della newsletter Modena In Salute.

 

Per mobilità attiva si intende l’uso della bicicletta o la scelta di andare a piedi per andare a lavoro, a scuola o per i propri spostamenti abituali, in alternativa all’uso di veicoli a motore. Oltre a vantaggi per l’ambiente, la mobilità attiva offre la possibilità di raggiungere i livelli di attività fisica raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Si è svolta dal 16 al 22 settembre l’edizione 2021 della Settimana Europea della Mobilità. “Muoviti sostenibile…e in salute” è lo slogan scelto per quest’anno che promuove l'obiettivo di incoraggiare i cittadini  a muoversi in modo sostenibile e a prendersi cura della propria salute sfruttando i benefici della mobilità attiva. L’Ausl di Modena partecipa all'iniziativa “Bike to Work Modena” (https://www.biketoworkmodena.it/), un progetto cofinanziato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), ora Ministero della Transizione Ecologica, che ha come obiettivo quello di promuovere modalità di trasporto non solo orientate alla salvaguardia dell’ambiente ma anche al miglioramento della salute. Bike to Work Modena è il primo, tra le iniziative analoghe, che prevede anche di valutare l’impatto dell’uso della bicicletta sulle condizioni di salute e benessere dei partecipanti. I partner dell'iniziativa, che vede il Comune di Modena come capofila, sono: l’Agenzia Regionale Prevenzione Ambiente Energia (ARPAE), Euromobility, la Federazione italiana amici della bicicletta Modena (FIAB), l’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena (AESS),l’Associazione Rete Italiana Città Sane OMS, SETA S.pA., l’Università Federico II di Napoli e WeCity srl.
L’incentivazione della mobilità con la bicicletta prevede l’erogazione di ‘buoni mobilità’ per una durata complessiva di 12 mesi, con la possibilità di ricevere un contributo di 0,15 € per ogni chilometro percorso in bici o monopattino lungo il tragitto casa-lavoro (fino a un massimo di 30€ al mese). Il progetto prevede il coinvolgimento di 1.000 persone suddivise in due gruppi da 500.
Il primo gruppo ha iniziato a “pedalare” il 26 ottobre 2020 ed il 26 aprile 2021 si sono aggiunti altri 150 nuovi partecipanti in sostituzione di chi aveva rinunciato o abbandonato il progetto prima del termine.
Ad oggi sono stati percorsi 136.094 km e sono stati erogati quasi 17 mila € buoni di mobilità, 934 hanno compilato i questionari online e 677 sono stati sottoposti ai test di forza fisica ed equilibrio in collaborazione con il Servizio di Medicina dello Sport della Ausl di Modena. Il prossimo 26 ottobre partiranno gli iscritti del secondo gruppo.

 

La mobilità attiva in provincia di Modena secondo i dati della sorveglianza PASSI 2017-2020

La mobilità attiva (a piedi e/o in bicicletta) per gli spostamenti abituali non è solo un modo di muoversi nel rispetto dell’ambiente, ma anche un’ottima soluzione per raggiungere i livelli raccomandati di attività fisica e quindi per migliorare il proprio stato di salute per questo motivo è indagata dalla sorveglianza PASSI

 

Spostamenti abituali in bicicletta

In provincia di Modena il 16% delle persone tra 18 e 69 anni ha usato la bicicletta per gli spostamenti abituali almeno una volta nell’ultimo mese (19% in Emilia-Romagna). Chi si muove in bicicletta lo fa mediamente per 3,3 giorni a settimana (3,8 giorni in Emilia-Romagna), per 38 minuti al giorno (34 minuti in Emilia-Romagna).

 
infografica con bambino in bicicletta con il casco e lo zainetto dietro alle spalle

Spostamenti abituali a piedi

La percentuale di persone che vanno a piedi per gli spostamenti abituali è del 40% (44% in Emilia-Romagna).
Chi si muove a piedi lo fa mediamente per 3,8 giorni a settimana (3,9 giorni in Emilia-Romagna), per 37 minuti al giorno (38 minuti in Emilia-Romagna).

 
Infografica di un uomo che sta camminando con una valigetta porta-documenti

Quantità raccomandate dall'OMS

In provincia di Modena il 18% dei 18-69enni pratica mobilità attiva nelle quantità raccomandate dall’OMS per avere benefici di salute (>150 minuti/settimana fra cammino e bici per gli spostamenti abituali).

 
Infografica di un uomo che sta camminando con una valigetta porta-documenti e un bambino in bicicletta con il casco e lo zainetto dietro alle spalle

Il 29% pratica parzialmente la mobilità attiva (tra 10 e 150 minuti/settimana).

Infografica di un uomo che sta camminando con una valigetta porta-documenti e una macchina che vanno in una direzione (da sinistra a destra) e un bambino in bicicletta con il casco e lo zainetto dietro alle spalle e un tram che un tram che vanno nell'altra direzione ( da destra verso sinistra)

Il 53% non pratica mobilità attiva (<10 minuti/settimana).

Infografica  di un camion e una macchina che vanno in una direzione (da sinistra a destra) ed una corriera, un furgone, una macchina piccola e una macchina grossa che vanno nell'altra direzione (da destra a sinistra)
 
Il programma HEAT (Health Economic Assessment Tool) dell’OMS permette di stimare la riduzione della mortalità (in età 18-69 anni) in base ai giorni e ai minuti di mobilità sostenuta in bicicletta e a piedi.

Muoversi in bicicletta o a piedi anziché utilizzare l’automobile, in provincia di Modena, ha evitato l’emissione di 35.000 tonnellate di CO2 all’anno e una riduzione stimata di mortalità del 13% (bicicletta) e del 9% (piedi), per un risparmio complessivo di 59 decessi annui. In provincia di Modena, come in Emilia-Romagna e nel resto d’Italia, l’incremento della mobilità attiva costituisce uno straordinario risultato di salute e di tutela ambientale.

Uso della bicicletta per spostamenti abituali in provincia di Modena e in Emilia-Romagna.

infografica di torta relativa alla suddivisione di utilizzo della bicicletta per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (16%) secondo i dati della sorveglianza PASSI 2017-2020rettangolo bianco riempitivoinfografica di torta relativa alla suddivisione di utilizzo della bicicletta per gli spostamenti abituali in Emilia-Romagna (19%) secondo i dati della sorveglianza PASSI 2017-2020

Tragitti a piedi per spostamenti abituali in provincia di Modena e in Emilia-Romagna

Infografica di torta relativa all'effettuazione di tragitti a piedi per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (40%) rettangolo bianco riempitivoInfografica di torta relativa all'effettuazione di tragitti a piedi per gli spostamenti abituali in Emilia Romagna (56%)

Tra chi usa la bicicletta e chi si sposta a piedi durante i giorni della settimana in provincia di Modena e in Emilia-Romagna.

Infografica con bambino stilizzato che va in bici e istogramma con giorni della settimana ad indicare le giornate settimanali in cui si utilizza la bicicletta per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (3,3) e in Emilia-Romagna (3,8) secondo la sorveglianza PASSI 2017-2020rettangolo bianco riempitivoInfografica con uomo stilizzato che cammina e istogramma con giorni della settimana ad indicare le giornate settimanali in cui fanno tragitti a piedi per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (3,8) e in Emilia-Romagna (3,9) secondo la sorveglianza PASSI 2017-2020

Minuti al giorno tra chi usa la bicicletta e chi si sposta a piedi in provincia di Modena e in Emilia-Romagna

Infografica bambino stilizzato che va in bici e immagine per indicare i minuti giornalieri in cui fanno tragitti a piedi per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (38”) e in Emilia-Romagna (34”) secondo la sorveglianza PASSI 2017-2020rettangolo bianco riempitivoInfografica con uomo stilizzato che cammina e immagine per indicare i minuti giornalieri in cui fanno tragitti a piedi per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (37") e in Emilia-Romagna (38") secondo la sorveglianza PASSI 2017-2020

Decessi evitati usando la bicicletta e chi di sposta a piedi in provincia di Modena e in Emilia-Romagna

Infografica bambino stilizzato che va in bici e immagini di lapidi ad indicare i decessi evitati facendo tragitti in bicicletta per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (21) e in Emilia-Romagna (186) secondo il programma HEAT dell'OMSrettangolo bianco riempitivoInfografica con uomo che cammina e immagini di lapidi ad indicare i decessi evitati facendo tragitti a piedi per gli spostamenti abituali in provincia di Modena (38) e in Emilia-Romagna (327) secondo il programma HEAT dell'OMS

Risparmio CO2 tra chi utilizza la bicicletta e chi si sposta a piedi in provincia di Modena e in Emilia-Romagna

Infografica bambino stilizzato che va in bici con scritta di risparmio di CO2 18.600 per la provincia di Modena rettangolo bianco riempitivoInfografica con uomo che cammina stilizzato con scritta di risparmio di CO2 141800 per la regione Emilia-Romagna
 
 

 

Si ringrazia l'Istituto Superiore di Sanità per il supporto redazionale e grafico


E' possibile iscriversi a Modena In Salute e alle altre newsletter del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'AUSL di Modena registrandosi attraverso questa pagina

Privacy

La informiamo che per l'invio di questa newsletter i dati che trattiamo sono unicamente il suo nome, cognome e il suo indirizzo di posta elettronica e che questi dati non sono comunicati a terzi in alcun caso.
Il Titolare del trattamento dei dati è l’Azienda Usl di Modena, con sede legale in Modena – Via San Giovanni del Cantone, 23.
Per saperne di più sul rispetto delle privacy e consultare l'informativa generale.
In relazione al trattamento dei suoi dati personali, lei potrà direttamente, in ogni momento, esercitare i diritti di cui agli art. 15 e seguenti del GDPR (Regolamento (UE) 2016/679), scrivendo alla casella di posta elettronica: comunicazionedsp@ausl.mo.it o inviando una richiesta al Responsabile Protezione Dati della Azienda Usl di Modena all'indirizzo dpo@ausl.mo.it.

Qualora non desiderasse ricevere questa newsletter la invitiamo a inviare a questa mail scrivendo "NO Modena In Salute" nel testo a: comunicazionedsp@ausl.mo.it

Ultimo aggiornamento: 07 Ottobre 2021