Home

Condividi

Disturbi della personalità, superare lo stereotipo del “malato” e un tango “ironico”: gli eventi dell’ultima giornata di Màt

Essere diversi perché affetti da una malattia mentale. Spesso i malati vivono questa condizio-ne che viene raccontata nel reading del romanzo di Stefano Redaelli “Beati gli inquieti” alla Tenda dove si tiene anche un seminario sui disturbi della personalità. A Sassuolo invece, iro-nia e Tango sono al centro dello spettacolo con letture e musica per riflettere sul concetto di salute mentale

I disturbi della personalità e il tema della disregolazione sono al centro del seminario che si tiene a Modena alle 9.00 alla Tenda dal titolo “Salta a border”. Un intervento da remoto di due relatori su neurofisiologia della disregolazione emotiva e disturbo bordeline di personalità e uno in presenza invece con la descrizione del progetto modenese, la lettura di un testo sul disturbo e la declinazione di un’attrice dei nove criteri diagnostici in chiave teatrale. A cura di Team Disturbi Gravi della Personalità Ausl Modena. 

Raccontare il “disagio” della malattia in modo diverso, cercando di andare oltre lo stereotipo del malato come diverso perché si allontana dallo status socialmente dichiarato normale. Questo è il tema dello spettacolo “L’ultima beatitudine - reading dal romanzo di Stefano Redaelli “Beati gli inquieti” che si tiene sempre alla Tenda alle 18.00. Una scenografia minimalista scelta da Sandra Tassi fa così da sfondo allo spettacolo che cerca di andare oltre gli stereotipi che, troppo spesso, si hanno sulle persone affette da malattie mentali. 

Ironia e umorismo a ritmo di tango a Sassuolo nello spettacolo che si tiene alle 19.00 presso la Sala Biasin (Via La Rocca 22). Una narrazione originale e nella lettura di alcuni testi letterari a sfondo comico-ironico per cercare di attivare emozioni come lo stupore, l’allegria, lo spaiamento, il dubbio e l’inquietudine giocosa al fine di riflettere sul concetto di salute mentale e su come lettura e musica possano agire positivamente se praticate con le giuste guide e i giusti obiettivi, in particolare dopo l'esperienza del Covid. Testi a cura di Maurizio Casini, letture recitate a cura di Faustino Stigliani, fisarmonica e musiche a cura di Claudio Ughetti.

 
 

[22 ottobre 2021]

Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2021