Home

Condividi

Covid: piano di espansione della rete ospedaliera, anche a Pavullo attivati 10 posti letto

L’aumento delle disponibilità in provincia ha l’obiettivo di supportare gli ospedali hub dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena

Dopo il Ramazzini di Carpi e l’Ospedale di Sassuolo, anche l’Ospedale di Pavullo attiva 10 posti letto in una sezione della Medicina Acuti, che saranno utilizzati per ricoveri Covid. In particolare, si tratterà di pazienti che non necessitano di ventilazione, trasferiti da altri reparti o dai Pronto Soccorso della provincia. La decisione è legata all’andamento epidemiologico delle ultime settimane: l’espansione progressiva della rete Covid avviata dall’Azienda USL di Modena ha l’obiettivo di supportare gli ospedali hub che rimangono quelli dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena.

L'Ausl raccomanda a tutti i cittadini il rispetto delle misure previste dai Dpcm, non solo l'uso della mascherina ma la massima attenzione a una corretta igiene delle mani, sia all'ingresso di strutture sanitarie che di locali e attività commerciali e soprattutto al momento del rientro nella propria abitazione.

Si ricorda inoltre che anche il distanziamento, rispettato sia all'interno che all'esterno in occasione di situazioni particolarmente affollate, contribuisce notevolmente a ridurre il rischio di trasmissione delle infezioni.

Si tratta di misure fondamentali, che non possono mai essere date per scontate, per aumentare il livello di protezione di sé stessi e degli altri non solo dal covid ma anche dalle altre infezioni che, complice il clima freddo, vedono un’alta circolazione.

 

[10 dicembre 2021]

Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2021