Home

Condividi

Seconda dose di richiamo (booster): cominciate le somministrazioni nelle Cra

La prima struttura interessata è stata la ‘Casa della Gioia e del Sole’ a Modena: 58 gli anziani vaccinati

Continua intanto l’invio degli SMS con le convocazioni a partire da martedì 19 per le persone eleggibili (over 80 e categorie a rischio tra i 60 e i 79 anni)

Sono cominciate ieri a Modena le somministrazioni della ‘seconda dose di richiamo’ (o seconda dose booster) destinate agli anziani ospitati nelle Cra della provincia. La prima struttura interessata dalla campagna è stata la ‘Casa della Gioia e del Sole’ in via Mar Mediterraneo 84 a Modena. Gli ospiti vaccinati nel corso della mattinata sono stati 58, coprendo così tutti gli anziani della Cra eleggibili in questa fase. Nei prossimi giorni si procederà alla programmazione delle vaccinazioni nelle altre strutture residenziali in città e provincia.

 

“Ringraziamo tutti gli operatori della struttura che hanno saputo richiamare l'assoluta importanza della somministrazione della quarta dose per essere sempre più in sicurezza – dichiara Maria Squillante, Responsabile Area Socio-sanitaria Distretto di Modena -. Siamo felici di essere partiti immediatamente e ci stiamo già organizzando per continuare in tutte le Cra della provincia consapevoli dell'importanza della vaccinazione anti-Covid. Solo con una sempre più massiccia azione riusciremo ad uscire da questa fase di pandemia".

Intanto continua l’invio degli SMS da parte dell’Azienda USL di Modena a tutti i soggetti destinatari, che nel territorio modenese sono circa 80mila. Al momento la campagna vaccinale prevede la convocazione delle persone che abbiano compiuto o superato gli 80 anni di età (sono 52mila in provincia gli elegibili), alle categorie a rischio di età compresa tra i 60 e i 79 anni (26 mila persone) e a tutti gli ospiti delle Case residenza anziani.

La data di partenza per la somministrazione della seconda dose di richiamo è fissata per martedì 19 aprile.

Nell’SMS viene indicato giorno, orario e punto vaccinale in cui sarà somministrato il vaccino. Come in passato, la chiamata tramite SMS avverrà in maniera progressiva, pertanto chi non lo dovesse ricevere subito è invitato ad attendere di essere contattato. Si consiglia, per quanto possibile, il rispetto dell’appuntamento: chi non riuscisse a rispettare l’appuntamento per cause di forza maggiore potrà poi recarsi, a partire dal 26 aprile, in qualsiasi Puv della provincia negli orari di libero accesso mostrando l’SMS ricevuto. Tutte le informazioni necessarie, comprese le tabelle per la individuazione delle categorie di aventi diritto, la documentazione necessaria e gli orari in libero accesso nei Puv, sono consultabili alla pagina www.ausl.mo.it/vaccino-covid-second-booster.

 
 

[15 aprile 2022]

Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2022