Home

Condividi

Una mirandolese alla guida del Pronto soccorso del Santa Maria Bianca: nominata Elena Grossi

Nata nella città dei Pico, arriva dopo una significativa esperienza all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena. Prenderà servizio dal 16 agosto

È Elena Grossi la nuova direttrice della Struttura complessa di Pronto soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Ospedale di Mirandola. Nei giorni scorsi è stata pubblicata la delibera di nomina, firmata dalla Direttrice Generale Anna Maria Petrini. La dottoressa Grossi, che prenderà servizio al Santa Maria Bianca a partire dal 16 agosto, succede alla dottoressa Sonia Menghini, che rimane in forze al Ps e a cui va il ringraziamento della Direzione dell’Azienda USL di Modena e dell’Ospedale di Mirandola per aver garantito la direzione in qualità di facente funzione dopo il pensionamento del dottor Stefano Toscani, mostrando grande impegno e professionalità e assicurando sempre un’alta qualità dell’assistenza.

 
Elena Grossi

La dottoressa Elena Grossi è nata a Mirandola nel 1970 e prima di assumere l’incarico al Santa Maria Bianca era in forze all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, dov’era responsabile della Struttura semplice di Medicina d’Urgenza e Admission Room del Policlinico di Modena. Laureata e specializzata a pieni voti in Medicina interna con indirizzo urgenza, ha lavorato sul territorio come Medico di emergenza territoriale, oltre che istruttore nei percorsi di emergenza-urgenza, prima di approdare all’Ospedale civile Sant’Agostino, divenuto poi Ospedale di Baggiovara. Specializzata nella gestione di pazienti critici sia internistici che traumatici, ha partecipato alla stesura di numerosi protocolli e audit e sviluppato un particolare interesse nello sviluppo di percorsi per il riconoscimento precoce e l’assistenza delle donne vittime di violenza.

La dottoressa giunge alla guida del PS in un momento non semplice rispetto al reperimento del personale medico, ma anche sfidante per le progettualità in corso, tra cui la realizzazione della nuova Medicina d'Urgenza con 8 posti letto, che va di pari passo con l’adeguamento, eseguito ormai un anno fa, degli spazi del Pronto soccorso, resi più sicuri e funzionali rispetto alla gestione del rischio infettivo Covid e di altri potenziali agenti infettivi.

“Sono molto contenta per questa nuova e cruciale sfida lavorativa – sottolinea la dottoressa Grossi –, sono pronta ad affrontare quello che sarà certamente un incarico impegnativo, ancor di più se si pensa alle difficoltà di reperimento del personale e alle conseguenze ereditate dall’emergenza Covid. Non secondario è lo stimolo legato al ritorno al territorio dove sono nata e cresciuta, e di cui conosco la complessità ma soprattutto la grande generosità collettiva e l’innata capacità di risolvere problemi e di creare nuove soluzioni, con occhi sempre aperti all’innovazione e al futuro. Non posso che essere grata a chi mi ha scelto per questo incarico e alla Dottoressa Menghini, che mi ha preceduto in questi mesi, dimostrando quella passione e quella tenacia di cui cercherò di fare tesoro”.

Alla dottoressa il benvenuto da parte della Direzione generale e l’augurio di un proficuo lavoro alla guida della struttura, nell’ottica di una collaborazione costante tra le varie articolazioni del Dipartimento di emergenza urgenza e all’interno della stessa struttura ospedaliera.

 
 

[6 agosto 2022]

Ultimo aggiornamento: 08 Agosto 2022