Home

Dal 12 al 18 febbraio attivo il numero verde dedicato 800 05 22 33

“Cardiologie Aperte”, filo diretto con i Cardiologi di Mirandola, l’impegno per la prevenzione delle malattie cardiovascolari

Grazie alla disponibilità degli specialisti del reparto del Santa Maria Bianca, anche quest’anno l’Azienda USL aderisce alla campagna promossa dalla Fondazione per il Tuo Cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO). Nel 2023 l’équipe diretta dal dottor Carlo Ratti ha erogato al territorio oltre 16.600 prestazioni

Anche quest’anno l’Azienda USL di Modena aderisce a “Cardiologie Aperte”, la campagna di sensibilizzazione per la prevenzione delle malattie cardiovascolari promossa dalla Fondazione per il Tuo Cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO).

 
L'èquipe della Cardiologia di Mirandola

C’è infatti anche il reparto di Cardiologia dell’Ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola, diretto dal dottor Carlo Ratti, tra le oltre 180 Cardiologie di tutta Italia che dal 12 al 18 febbraio metteranno a disposizione dei cittadini i propri specialisti per fornire informazioni o chiarimenti sulle malattie cardiache attraverso un numero verde gratuito, l’800 05 22 33, attivo nelle fasce orarie dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16.

Novità di quest’anno è la proposta di approfondimento tematico giornaliero: lunedì 12 febbraio è dedicato alla fibrillazione atriale; martedì 13 alla Cardioncologia e Cardioncologia di genere; mercoledì 14 alla Cardiologia di genere; giovedì 15 sarà la volta dello scompenso cardiaco e infine venerdì 16 il focus sulla prevenzione dei fattori di rischio modificabili.

Un’iniziativa tanto importante quanto attuale: ancora oggi le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte in Italia, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi. Chi sopravvive a un attacco cardiaco diventa un malato cronico, con la compromissione della qualità della vita e notevoli costi economici per la società.

La disponibilità dei cardiologi mirandolesi a favore del territorio è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno del reparto nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, oltre ovviamente a tutta l’attività dedicata alla diagnosi e alla cura delle stesse: nel 2023 il reparto del Santa Maria Bianca ha erogato complessivamente 16.600 prestazioni, di cui 5.000 visite cardiologiche, 3.400 ecocardiogrammi e 600 test da sforzi.

 
 

[11 febbraio 2024]

Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2024