Home
  • Come fare per
  • Unità Operativa Complessa di Gastroenterologoa ed Endoscopia Digestiva

Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

Presentazione

L’Unità Operativa Complessa (UOC) di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva ha una organizzazione capillare su tutto il territorio della provincia di Modena. L’Unità Operativa è quindi presente presso i 4 ospedali dell’Ausl (Carpi, Mirandola, Pavullo e Vignola) e presso la Casa della Salute di Castelfranco Emilia.

 

Peculiarità delle attività erogate dall’Unità Operativa

> presso l’Ospedale di Carpi, l’Unità Operativa concentra le attività di degenza ordinaria (note come attività di Day Hospital e Day Service), le attività ambulatoriali specialistiche (endoscopia digestiva diagnostica e terapeutica di base ed avanzata) e le colonscopie nell’ambito del programma regionale di screening per la prevenzione del cancro del colon-retto.

> presso gli Ospedali di Mirandola, Pavullo e Vignola, e presso la Casa della Salute di Castelfranco Emilia, l’Unità Operativa concentra, con lo stesso standard di qualità delle attività sopra indicate, le prestazioni di endoscopia digestiva diagnostica e terapeutica di base, le colonscopie nell’ambito del programma regionale di screening per la prevenzione del cancro del colon-retto e l’ambulatorio di gastroenterologia.

 

L’attività assistenziale è integrata dall’attività di ricerca scientifica e dalla didattica. La ricerca scientifica si articola prevalentemente nell’ambito endoscopico, dalla sedazione alla preparazione intestinale, dalle tecniche di resezione più avanzate, all’emostasi, ai drenaggi eco-endoscopici, al trattamento di patologie bilio-pancreatiche, in collaborazione con altri centri italiani ed europei. Inoltre, l’Unità Operativa è sede formativa della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Digerente dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

 

Dettaglio delle prestazioni erogate

Attività di degenza

Degenza ordinaria per patologie del tratto gastroenterico, epatiche e del sistema bilio-pancreatico (per pazienti ricoverati da Pronto Soccorso, trasferiti da altri reparti o altri ospedali, o per ricoveri programmati (che richiedono l’esecuzione di procedure endoscopiche terapeutiche avanzate) o di Day Service (cioè ricovero giornaliero) per pazienti da sottoporre a procedure endoscopiche terapeutiche di base

 

Attività ambulatoriali

  • Ambulatorio dedicato (certificazione IG-IBD) per pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali (come la malattia di Crohn e la rettocolite ulcerosa, e le coliti microscopiche). 

L’attività prevede un percorso multidisciplinare: un team integrato di specialisti (nutrizionista, psicologo, radiologo, chirurgo, anatomo- patologo) assiste il paziente con l’obiettivo di definire un piano individualizzato di trattamento che tenga conto di tutte le esigenze psico-fisiche di ciascuna persona.         

  • Day Hospital (cioè ricovero giornaliero dedicato alla somministrazione di terapia con farmaci biologici e terapia di supporto delle malattie infiammatorie croniche intestinali)
  • Ambulatorio celiachia
  • Ambulatorio di gastroenterologia
  • Ambulatorio di ecografia (ecografia addome con e senza mezzo di contrasto, ecografia delle anse intestinali, biopsie epatiche eco-guidate, elastografia epatica)
 

Attività endoscopiche

  • EGDS (esofago-gastro-duodenoscopia) con o senza biopsie
  • Colonscopia (con eventuale ileoscopia) con o senza biopsie
  • Colonscopia nell'ambito del programma regionale di screening per la prevenzione del tumore del colon-retto
  • Resezione endoscopica di lesioni pre-neoplastiche e neoplastiche del tratto gastrointestinale (polipectomia, mucosectomia, dissezione endoscopica sottomucosa, resezione a tutto spessore mediante FTRD System)
  • Trattamento endoscopico del diverticolo di Zenker
  • Trattamento ablativo dell'esofago di Barrett
  • Emostasi endoscopica di lesioni sanguinanti del tratto gastrointestinale (lesioni varicose e non varicose)
  • Estrazione di corpi estranei
  • Dilatazione endoscopica di stenosi del tratto gastrointestinale, compreso il trattamento per l'acalasia
  • Posizionamento di protesi nel tratto gastrointestinale
  • Trattamento endoscopico di fistole (es. mediante Endosponge)
  • Confezionamento di PEG/PEJ per posizionamento di sonda da nutrizione enterale
  • Enteroscopia con videocapsula
  • Enteroscopia con tecnica “push”
  • Ecoendoscopia bilio-pancreatica e di parete (esofago-gastrica e rettale), diagnostica (esecuzione di agoaspirati FNA/FNB, mezzo di contrasto, elastografia) ed operativa (drenaggi di raccolte, colecisti, vie biliari, confezionamento di anastomosi digestive mediante posizionamento di lumen-apposing-metal-stent, alcolizzazione del plesso celiaco)
  • ERCP (colangiografia retrograda endoscopica) per il trattamento delle patologie benigne e maligne bilio-pancreatiche, affiancata da colangioscopia/pancreatoscopia, litotrissia elettroidraulica o con laser, radiofrequenza per il trattamento delle neoplasie biliari o ampullari
  • Papillectomia endoscopica
  • Posizionamento di pallone intragastrico
 
  1. Accedi alla pagina dedicata alle note informative delle prestazioni di endoscopia
 

Gruppo multidisciplinare di oncologia gastroenterologica

L’Unità Operativa partecipa attivamente ad incontri settimanali multidisciplinari (cioè incontri tra specialisti delle diverse brache di gastroenterologia, chirurgia, oncologia, radioterapia, radiologia e anatomia patologica) per definire il più adeguato iter diagnostico-terapeutico e la presa in carico dei pazienti con patologia neoplastica.

 

Accesso alle prestazioni

1)     Per accedere alle seguenti prestazioni occorre prenotare tramite i canali dell’Ausl di Modena disponibili alla pagina www.ausl.mo.it/prenotare-disdire: EGDS, colonscopia, ecografia addominale, visita gastroenterologica.
Al momento della prenotazione vengono consegnate le istruzioni sulle modalità di preparazione e di esecuzione dell'esame.
2)     Per accedere alle seguenti prestazioni, è necessario contattare direttamente la segreteria dell’Unità Operativa ed essere in possesso della richiesta (impegnativa) del proprio medico di medicina generale o di un medico specialista del SSN : visita ambulatorio IBD (prenotabile anche tramite il Punto di Accoglienza dell’Ospedale di Carpi sempre in possesso della richiesta del proprio medico di medicina generale), visita ambulatorio celiachia, ecoendoscopia, enteroscopia con videocapsula, sostituzione sonda da nutrizione enterale.
Recapiti segreteria: 059 659250 da lunedì a venerdì dalle ore 10:00 alle 13:00

 

Attenzione!
Non occorre prenotare la colonscopia erogata per chi intende aderire allo screening colon-retto nell’ambito del programma regionale aderisce allo screening regionale per la prevenzione dei tumori colo-rettali. Questo screening, rivolto alle donne e agli uomini dai 50 ai 69 anni di età residenti e domiciliati assistiti in provincia di Modena, prevede l’invito diretto da parte dell’Ausl di Modena.  Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata

 

Raccomandazioni per il giorno dell’esame

Il giorno dell’appuntamento, il paziente che viene sottoposto ad esami di endoscopia (quindi gastroscopia o colonscopia) deve essere accompagnato da una persona in grado di guidare (non necessariamente un familiare).
L’esame viene effettuato in sedazione e ciò controindica la guida di veicoli e lo svolgimento di attività lavorative che richiedano particolare concentrazione nelle ore successive l’esecuzione dell’esame.

Se è necessaria l'attestazione di presenza utile a giustificare l’assenza dal lavoro per l’intera giornata,  questa può essere richiesta direttamente il giorno dell’esame.
Al termine dell’esame, al paziente viene consegnato il referto. L’esito di un eventuale esame istologico con le relative indicazioni da parte dello specialista verrà spedito al domicilio entro circa 60 giorni. 

 
  1. Prepararsi in modo corretto agli esami di endoscopia
 

L'equipe

Dr. Mauro Manno, direttore Unità Operativa Complessa
Dr. Domenico Corbascio, responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva dell'Ospedale di Pavullo 
Dr.ssa Paola Soriani, referente endoscopia digestiva degli Ospedali Area Nord (Carpi e Mirandola) e dello screening CCR
Dr. Tommaso Gabbani, referente endoscopia digestiva dell'Ospedale di Vignola 
Dr.ssa Lucia Miglioli, referente endoscopia digestiva della Casa della Salute di Castelfranco Emilia
Dr.ssa Simona Deiana, referente ambulatorio ecografia 
Dr.ssa Laura Ottaviani, referente ambulatorio celiachia ed enteroscopia con videocapsula 
Dr. Joachim Rainer, referente degenza gastroenterologica dell'Ospedale di Carpi
Dr. Paolo Biancheri 
Dr. Giuliano Francesco Bonura
Dr.ssa Angela Curatolo
Dr.sa Giovanna Impellizzeri
Dr.ssa Samantha Scarpelli

 

Per approfondire

  1. Note informative delle prestazioni di endoscopia
  2. Prepararsi in modo corretto agli esami di endoscopia
  3. Programma di screening dei tumori del colon retto
Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2021