Recupero ticket

AVVISO PER LE PERSONE CHE HANNO RICEVUTO UNA LETTERA DI SANZIONE PER MANCATA DISDETTA DATATA 10 AGOSTO 2022  

A causa di un inconveniente tecnico, le lettere di sanzione spedite in data 10 agosto e relative a mancate/ritardate disdette di appuntamenti del 2019 contengono modulistica che non consente di eseguire il pagamento.

>> Leggi tutte le informazioni nella pagina dedicata

Informazioni su:

  • recupero dei ticket non pagati (anche relativi a errori nell’autocertificazione della fascia di reddito)
  • applicazione delle sanzioni per la mancata (o ritardata) disdetta degli appuntamenti o quando il cambio/spostamento di una prenotazione non sia avvenuto nei termini previsti dalla normativa
 

Solleciti per ticket non pagati e mancate disdette, attività affidata a una ditta esterna

L'Azienda Usl di Modena dal 2021 ha affidato, tramite procedura di gara ad un servizio esterno il recupero dei ticket non pagati e l’applicazione delle sanzioni per la mancata disdetta degli appuntamenti.
La ditta affidataria è Mediacom Srl, con sede a Napoli, incaricata della gestione operativa di tutte le attività necessarie alla richiesta di pagamento e dei rapporti con i cittadini per chiarimenti/contestazioni e verifiche. Tale attività, prevista e regolata da precise normative nazionali e regionali, è effettuata continuativamente da anni: in passato era l’Ausl a svolgerla internamente, ma a fronte dell’alto numero di posizioni da regolarizzare si è reso necessario un intervento più strutturato.

Si ricorda pertanto che, qualora si ricevano comunicazioni da parte di Mediacom Srl, non si tratta di tentativi di truffa ma del regolare servizio di recupero dei ticket non pagati o di applicazione di sanzioni per mancate o ritardate disdette, che mira a garantire correttezza, equità e sostenibilità del servizio sanitario locale. Non si tratta dunque di messaggi-truffa ma del soggetto incaricato di questa incombenza. 
Tale attività ha consentito di recuperare ogni anno, in media, circa 100.000 posizioni, con un picco di 130.000
registrato da aprile a dicembre 2021.

  • Il primo contatto con il cittadino avviene secondo queste modalità:
    - attraverso lettere inviate tramite posta ordinaria per il recupero del ticket, che comprende sia l'autocertificazione mendace (dichiarazione di un'esenzione cui non si ha diritto oppure di una fascia di reddito cui non si appartiene), sia il mancato pagamento del ticket
    - attraverso l'invio della notifica della sanzione per mancata (o ritardata) disdetta degli appuntamenti e, ancora, per le situazioni in cui il cambio o lo spostamento di una prenotazione non sia avvenuto nei termini previsti.

    Le lettere contengono tutti i riferimenti per il pagamento, compreso il modulo di PAgo PA, e i recapiti per inviare eventuali comunicazioni/contestazioni scritte, oltre al numero telefonico di riferimento, l’indirizzo di posta elettronica e, solo per i casi di recupero ticket, un numero di WhatsApp dedicato al servizio.

    Gli interventi effettuati dalla ditta prevedono la gestione completa di tutti i processi in conformità agli artt. 115 e 120 del T.U.L.P.S., il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, attraverso un servizio che è inoltre garantito dalla certificazione europea UNI EN ISO 18295-1:2017 e dall’affiliazione all’UNIREC, l’Unione Nazionale Imprese a Tutela del Credito.

    È importante ribadire che qualora si ricevano comunicazioni da parte di Mediacom Srl di Napoli, non si tratta di tentativi di truffa ma del regolare servizio di recupero dei ticket non pagati o di applicazione di sanzioni per mancate disdette, che mira a garantire correttezza, equità e sostenibilità del servizio sanitario locale.




  • Per quanto riguarda l’invio e la gestione delle raccomandate in particolare per il recupero dei ticket non pagati, Mediacom srl ha affidato l'attività a un servizio postale privato (Sailpost).

    Se la raccomandata non viene consegnata (ad esempio perché il cittadino è assente dal proprio domicilio o impossibilitato a rispondere), rimane in giacenza presso il servizio postale privato per 30 giorni .

    Il cittadino può:
    - ritirare personalmente (o far ritirare da un delegato) la raccomandata presso la sede del servizio postale
    a Modena, in via Papa Giovanni XXIII, 45 
    dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 e al sabato dalle 10 alle 12 
    - concordare una nuova consegna presso il proprio domicilio contattando il numero telefonico del servizio postale (tel 059 8301655) presente nella cartolina di avviso negli orari indicati, entro il ventesimo giorno da quando è stato lasciato l'avviso di consegna della raccomandata
    chiedere l'invio della comunicazione tramite posta elettronica telefonando a Mediacom srl (nelle modalità sotto indicate)

    ATTENZIONE!
    Per gli atti inerenti l’applicazione della sanzione per mancata o ritardata disdetta non è possibile richiedere il secondo passaggio per la consegna a domicilio: la documentazione rimarrà presso la sede del servizio di posta per 6 mesi a disposizione del cittadino, che può sempre contattare Mediacom srl nelle modalità sotto indicate.

    Per ulteriori informazioni o in caso di mancata risposta del servizio postale o per chiedere l'invio della comunicazione tramite posta elettronica è sempre possibile telefonare a Mediacom srl, al numero 081 18749045 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17:30), seguendo la voce guida della segreteria telefonica che invita a digitare il numero di telefono al quale essere richiamati. Gli operatori di Mediacom srl ricontatteranno l'utente entro i successivi tre giorni lavorativi. Nel frattempo, a partire dalla chiamata effettuata dal cittadino, i termini di pagamento sono sospesi. Se i numeri registrati risultassero irreperibili o irraggiungibili, Mediacom srl segnalerà i casi all’Azienda USL di Modena. 

    Per le raccomandate, la compiuta giacenza si verifica nel caso in cui il destinatario delle stesse non si rechi nei trenta giorni prescritti presso il servizio postale per il ritiro. Dal trentesimo giorno la lettera, da un punto di vista legale, si presume ricevuta dal destinatario e quanto in essa contenuto si presume conosciuto. Normalmente viene stabilito un termine di 15 giorni per il pagamento della raccomandata. Si precisa che tale termine decorre dalla data della sua conoscenza, ovvero dalla reale consegna al destinatario o dalla compiuta giacenza, non dalla data della lettera.


  • Per facilitare maggiormente la comprensione dei meccanismi che sottendono al percorso di recupero crediti, si riportano alcune informazioni utili.
    L’accertamento e la relativa attribuzione dei crediti da recuperare non è di competenza diretta di Mediacom Srl, bensì avviene tramite operazioni informatiche di incrocio tra banche dati:
    - per quanto riguarda il recupero dei ticket non pagati per autocertificazione mendace, la verifica (prevista per legge) avviene incrociando le autocertificazioni della fascia di reddito presentate dai cittadini negli anni in esame (il termine di prescrizione è di 10 anni) con i dati sul reddito forniti dal Ministero dell'Economia e delle Finanze;
    - per gli importi dovuti (ticket) per le prestazioni di specialistica vengono utilizzate banche dati dell'Ausl di Modena. Il termine di prescrizione è di 10 anni;
    - per le mancate o ritardate disdette degli appuntamenti vengono utilizzate banche dati dell'Ausl di Modena. Anche in questo caso si tratta di sanzioni previste dalla normativa e riguardano un arco temporale massimo di
    5 anni.

    I termini di prescrizione sopra indicati cominciano a decorrere nuovamente dalla diffida (per i ticket non pagati) o dall’ingiunzione di pagamento (per le mancate disdette): in questi casi coloro che non provvedessero a regolarizzare la propria posizione, riceverebbero la cartella esattoriale.

    Attraverso l'attività di Mediacom Srl, entro i primi 6 mesi del 2023, saranno azzerati gli arretrati per mancate disdette e recupero ticket, e relativamente alle autocertificazioni mendaci, si conseguirà un allineamento con i tempi di aggiornamento i dati inviati da Sogei, Società Informatica del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

  • Per contattare Mediacom Srl, il cittadino che ritiene non dovuto l’importo segnalato nella lettera o che intende verificare la propria posizione in merito, può: : 
    > compilare il modulo allegato alla lettera, da spedire per posta elettronica o per fax ai recapiti indicati nella stessa
    > contattare il numero 081 18749045, seguire la voce guida della segreteria telefonica che invita a digitare il numero di telefono al quale essere richiamati. Gli operatori di Mediacom ricontatteranno l'utente entro i successivi tre giorni lavorativi. Nel frattempo, a partire dalla chiamata effettuata dal cittadino, i termini di pagamento sono sospesi.
    > solamente per quanto riguarda le lettere di recupero ticket è possibile, attivare il servizio di messaggistica istantanea WhatsApp dedicato al servizio tramite il numero indicato sulla lettera stessa.

  • Per chi non disdice una prenotazione o non modifica la data della prenotazione nei tempi indicati dalla legge, è previsto il pagamento della sanzione, ovvero del ticket più le spese di notifica, anche se si ha diritto all'esenzione: la data entro cui disdire è indicata sulla prenotazione.

    Tutte le informazioni utili sono disponibili su www.ausl.mo.it/prenotare-disdire.

     

     

Ultimo aggiornamento: 02 Settembre 2022