Home
  • Rispetta chi cura

Condividi

Rispetta chi cura


Diverse istituzioni modenesi hanno deciso di unirsi per dire No alla violenza a danno degli operatori sanitari e per condividere le soluzioni per la prevenzione di questo fenomeno.

Occorre ripristinare un clima di fiducia e di rispetto che nel tempo si è andato perdendo.
Gli anni della pandemia hanno modificato l’approccio dei cittadini rispetto alle strutture sanitarie, con veri e propri atti di violenza che non possono essere tollerati.

Accanto alla ferma condanna, l'obiettivo è anche quello di raccogliere le molte azioni di tutela degli operatori e di lavoro sul tema della buona comunicazione e relazione con i cittadini e fra gli operatori.

Leggi il comunicato stampa del 12 marzo 2022

Guarda il video della campagna

 
 
 

I promotori

Promotori di questa iniziativa modenese sono diverse istituzioni della nostra provincia:

  • Azienda USL di Modena
  • Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena
  • Ospedale di Sassuolo Spa
  • Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Modena
  • Ordine dei Medici Veterinari di Modena
  • Ordine Professioni Infermieristiche di Modena
  • Ordine dei TSRM PSTRP di Modena
  • Ordine delle Ostetriche della provincia di Modena
  • Ordine degli Assistenti Sociali Emilia-Romagna
  • Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Modena
  • Comune di Modena
 

Le strategie delle Aziende Sanitarie Modenesi

Tra le misure preventive adottate dalle tre Aziende sanitarie modenesi:

  • i corsi di formazione per il personale sanitario e socio-sanitario sulle strategie di prevenzione e gestione delle aggressioni e degli atti di violenza, verbale e non, sulla “cura della relazione” e su tutti i temi volti a diffondere una cultura di contrasto ad ogni atto di violenza e di potenziamento della relazione positiva
  • supporto psicologico come ausilio per gli operatori sanitari che sono stati vittime di aggressioni fisiche o verbali al fine di aiutarli a superare lo stress del trauma vissuto
  • il potenziamento dell’illuminazione nelle aree esterne e il rafforzamento dei servizi di sorveglianza
  • l’installazione di telecamere e dispositivi di chiamata d’emergenza
  • l’allestimento di vetri antisfondamento nei contesti più critici, nelle strutture di nuova realizzazione
  • un'organizzazione orientata ad evitare la presenza singola di operatori nei contesti più critici
  • la definizione di procedure specifiche per le segnalazioni in caso di aggressione
 
 

Le iniziative degli Ordini professionali

Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri

L'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Modena ha aperto dal 2017 un Osservatorio sulla violenza sui medici.


Ordine delle Professioni Infermieristiche

La Federazione Nazionale degli ordini delle Professioni Infermieristiche ha aperto una pagina dedicata sull'argomento

Studio osservazionale sulla violenza contro gli infermieri a livello italiano.


Ordine degli Assistenti Sociali

L'Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali ha messo a disposizione due materiali, qui di seguito riportati


 
 

Come aderire alla rete

L'adesione a questa iniziativa è aperta a tutte le istituzioni e realtà che desiderano farne parte e condividono lo spirito dell'iniziativa.
Per informazioni è possibile scrivere a Massimo Brunetti, m.brunetti@ausl.mo.it