Home

FAQ Vaccinazione anti Covid-19

  • La vaccinazione è offerta e raccomandata a tutti, indipendentemente da una precedente infezione da SARS-CoV-2, infatti non è necessario né richiesto alcun test prima di vaccinarsi.
    Secondo le indicazioni di AIFA (Agenzia Italiana del farmaco), le persone che hanno avuto il Covid con sintomi o senza sintomi, confermato con tampone, possono essere vaccinate con un’unica dose di vaccino purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione.

    Ciò non è possibile per:
    1) le persone in condizione di immunodeficienza primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici per le quali si raccomanda di eseguire l’intero ciclo vaccinale, con la somministrazione di entrambe le dosi se la tipologia di vaccino utilizzato ne prevede due;
    2) le persone che hanno contratto il Covid dopo la prima dose di vaccino: 
    >> in caso di infezione confermata (definita dalla data del primo test molecolare positivo) entro il quattordicesimo giorno dalla somministrazione della prima dose di vaccino, è indicato il completamento della schedula vaccinale con una seconda dose da effettuare entro sei mesi (180 giorni) dalla documentata infezione (data del primo test molecolare positivo) (trascorso questo arco di tempo, la schedula vaccinale potrà essere comunque completata, il prima possibile, con la sola seconda dose)
    >> in caso di infezione confermata (definita dalla data del primo test molecolare positivo) oltre il quattordicesimo giorno dalla somministrazione della prima dose di vaccino, la schedula vaccinale è da intendersi completata in quanto l’infezione stessa è da considerarsi equivalente alla somministrazione della seconda dose. L’eventuale somministrazione di una seconda dose non è comunque controindicata.
    Non si preclude un eventuale richiamo della vaccinazione anti COVID-19 nel futuro se i dati sulla durata della protezione immunitaria indicheranno questa necessità. 

    Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata del sito di AIFA 

  • Secondo le indicazioni di AIFA non è indicato somministrare la seconda dose di vaccino a persone che sviluppano l’infezione da SARS-CoV-2 dopo la prima dose.
    Non si preclude un eventuale richiamo della vaccinazione anti COVID-19 nel futuro se i dati sulla durata della protezione immunitaria indicheranno questa necessità.

  • La nota informativa sul tipo di vaccino che verrà somministrato è allegata al modulo di consenso informato.
    Al termine della vaccinazione viene inviato, nel Fascicolo sanitario elettronico (FSE), il certificato vaccinale sul quale è indicato il vaccino utilizzato ed il numero di lotto.
    Se non hai ancora attivato il FSE, ti invitiamo a farlo: consulta questa pagina con tutte le informazioni utili www.ausl.mo.it/fse

    Se al momento della vaccinazione non hai l’accesso al FSE devi chiedere la stampa del certificato vaccinale agli operatori del punto vaccinale.

  • Tutte le informazioni utili sulle modalità di segnalazione di sospette reazioni avverse o effetti indesiderati in seguito alla somministrazione del vaccino anti-Covid sono disponibili alla pagina www.ausl.mo.it/vaccino-covid-vaccinovigilanza

  • Si. Le persone in evidenti condizioni di intrasportabilità, come quelle che sono costrette a letto (ma che non sono seguite dall’Assistenza domiciliare), possono segnalare tale condizione al proprio medico di medicina generale che attiverà i contatti con il Dipartimento di Cure Primarie o il Servizio Assistenza domiciliare del distretto sanitario di competenza per la presa in carico.
    Tale possibilità, per la complessità legata all’organizzazione del calendario degli accessi domiciliari e ai tempi di esecuzione del vaccino a casa dei pazienti, si potrà programmare in tempi successivi rispetto a quelle previsti per punti vaccinali. 
    Per chi necessita del servizio di trasporto verso il Punto Vaccinale è possibile fare riferimento ai servizi già attivi su ciascun territorio comunale per l’accompagnamento a visite ed esami.

  • E' una certificazione digitale e stampabile, rilasciata dal Ministero della Salute, che riporta un QR Code (cioè un codice a barre bidimensionale) utile ad attestarne l'autenticità e la validità.
    La certificazione attesta una delle seguenti condizioni:
    - di aver fatto la vaccinazione anti COVID-19
    - di essere risultati negativi al test molecolare nelle ultime 72 ore o antigenico rapido nelle ultime 48 ore
    - di essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.

    Le modalità con cui è possibile ottenere la certificazione e ulteriori informazioni utili sono disponibili sul sito del Ministero 

  • Le persone che non riescono a scaricare il proprio Green pass autonomamente, che si sono già rivolte anche alle farmacie senza riuscire ad ottenerlo, e che ritengono di avere i requisiti necessari per riceverlo possono fare una segnalazione per la verifica dei propri dati attraverso un form specifico.
    Tutte le informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/verifica-dati-green-pass 

  • Le persone residenti o assistite da un Medico di medicina generale in provincia di Modena che hanno eseguito il ciclo vaccinale anti Covid-19 (una dose o ciclo completo) al di fuori dell’Ausl di Modena possono chiederne la registrazione nell'Anagrafe Vaccinale provinciale compilando l'apposito modulo.
    Tutte le informazioni utili e la modulistica sono disponibili alla pagina dedicata

  • Si. Come previsto dalla Circolare del Ministero della Salute n.35309 del 4/8/2021, le persone che per specifiche condizioni cliniche documentate non possono ricevere o completare il ciclo vaccinale possono richiedere una certificazione di esenzione alla vaccinazione in formato cartaceo, e a titolo gratuito, che avrà una validità massima fino al 31 gennaio 2022 (salvo ulteriori disposizioni).
    Tutte le informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata.

  • Per dose addizionale (cosiddetta dose aggiuntiva) si intende una terza dose di vaccino a completamento del ciclo vaccinale primario per le persone che, a causa di loro determinate condizioni individuate dal Ministero, hanno bisogno di una dose aggiuntiva per raggiungere una risposta immunitaria adeguata. La dose aggiuntiva va somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima eseguita.
    L’elenco delle condizioni per cui è prevista la dose aggiuntiva e ulteriori informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/vaccino-covid-dose-addizionale

  • E' stato completato l'invio degli SMS dell'Ausl o del centro specialistico di riferimento alle persone da vaccinare e per le quali era previsto il libero accesso (cioè senza prenotazione) in ogni Punto vaccinale della provincia di Modena. Chi, pur non essendo stato chiamato, ritiene di rientrare in una delle condizioni individuate dal Ministero per la dose addizionale può accedere liberamente in uno dei Punti Vaccinali negli orari di apertura presentando la documentazione sanitaria (ad esempio un certificato rilasciato dal proprio medico di famiglia o dal medico del centro specialistico di riferimento per la propria patologia) che attesta l'appartenenza a una delle suddette condizioni.
    Tutte le informazioni utili sono disponibili alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/vaccino-covid-dose-addizionale

  • Per dose booster si intende una dose di richiamo dopo il completamento del ciclo vaccinale primario per mantenere o ripristinare un adeguato livello di risposta immunitaria destinata alle persone che hanno un alto rischio, per condizioni di fragilità che si associano allo sviluppo di malattia grave, o addirittura fatale, per esposizione professionale. 

    Per questa dose di richiamo, che va somministrata dopo almeno 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario, è previsto l’utilizzo di uno dei due vaccini a mRNA autorizzati in Italia (Moderna o Pfizer), indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo vaccinale primario.
    Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/vaccino-covid-dose-booster

  • E' in corso l'invio degli SMS con sede, data e orario dell'appuntamento anche a tutti i destinatari dai 18 anni in su.

    Tutte le informazioni e la modulistica da portare il giorno della vaccinazione sono disponibili alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/vaccino-covid-dose-booster

  • Possono prenotare la dose booster (richiamo) del vaccino anti covid gli operatori sanitari e gli operatori di interesse sanitario che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie, socio-assistenziali pubbliche o private, farmacie, parafarmacie o studi professionali della provincia di Modena.
    Per poter eseguire il richiamo è necessario che siano trascorsi almeno 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.

    Tutte le informazioni utili alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/vaccino-covid-operatori-sanitari  

  • Gli operatori delle strutture residenziali per anziani situate in provincia di Modena, devono recarsi in libero accesso, nelle giornate e nelle fasce orarie di apertura, presso uno dei Punti Vaccinali dell'Ausl di Modena presentando un modulo di autocertificazione dello stato di avente diritto.
    Tutte le informazioni e la modulistica utile sono disponibili alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/vaccino-covid-cra

Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2022