Home

Vaccinazione anti covid: quarta dose per persone dai 12 anni compiuti che si trovano in una specifica condizione di salute individuata dal Ministero della Salute

A chi è raccomandata la quarta dose

La somministrazione della 4° dose di richiamo è raccomandata alle persone dai 12 anni compiuti in su che hanno una marcata compromissione della risposta immunitaria (a causa di malattie, trattamenti farmacologici e trapianti di organo solido) e che abbiano già completato il ciclo vaccinale primario con 3 dosi (di cui la terza addizionale).
La quarta dose va somministrata con un vaccino a mRNA (Pfizer o Moderna) dopo almeno 120 giorni (4 mesi) dalla dose addizionale.

ELENCO DELLE PATOLOGIE PER LE QUALI E' RACCOMANDATA LA QUARTA DOSE DI VACCINO
Trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva
Trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica)
Persone in attesa di trapianto d’organo
Terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CART)
Patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure
Immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.)
Immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.)
Dialisi e insufficienza renale cronica grave
Pregressa splenectomia
Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico

* Le condizioni potranno essere aggiornate a livello ministeriale sulla base di evidenze disponibili

 

Come accedere alla vaccinazione

L’Ausl invia alle persone destinatarie un SMS con l’indicazione di giorno, orario e punto vaccinale presso cui sarà somministrato il vaccino, oppure tramite la collaborazione delle unità operative che contatteranno direttamente i pazienti che hanno in carico.

Chi non riceve l'SMS ma rientra in una delle condizioni individuate dal Ministero per questa tipologia di dose di richiamo può accedere liberamente in uno dei Punti Vaccinali negli orari di apertura presentando la documentazione sanitaria (ad esempio un certificato rilasciato dal proprio medico di famiglia o dal medico del centro specialistico di riferimento per la propria patologia) che attesta l'appartenenza a una delle suddette condizioni.

 
 

Attenzione! 
Per le persone in evidenti condizioni di intrasportabilità (es. allettate), il Medico di medicina generale segnalerà al Distretto di riferimento la necessità di vaccinazione a domicilio.

 

L'Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato l'elenco dei principali farmaci ad attività immunosoppressiva da considerare ai fini della selezione delle persone per le quali può essere indicata la dose addizionale di vaccino anti COVID-19.
L'elenco dei farmaci e maggiori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata del sito AIFA

 

Quali documenti portare il giorno della vaccinazione

1. il modulo di consenso e la scheda anamnestica (da consegnare, già compilati e firmati)
2. un documento di identità in corso di validità
3. la tessera sanitaria (codice fiscale)

 
 

Avvertenze!
E' necessario presentarsi al Punto Vaccinale prescelto:
indossando correttamente la mascherina chirurgica (coprire naso e bocca) per tutto il tempo di permanenza
- indossando un abbigliamento comodo per scoprire la spalla in cui verrà somministrato il vaccino

Dopo la vaccinazione il cittadino dovrà trattenersi nell'area di attesa per almeno 15 minuti.

Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2022